THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

venerdì 31 dicembre 2010

Le frittelle di baccalà


Ci sono cose che, anche se il periodo magari non è dei più belli e lo spirito natalizio rimane un po' sommesso, in un attimo creano l' atmosfera della festa.
La famiglia che si riunisce nella casa addobbata per le feste ed i profumi delle pietanze, preparate ogni anno secondo tradizione familiare.
Tra le ricette che io....."la sora Rosa", preparo sempre per le feste natalizie, oltre agli struffoli già menzionati, ci sono le frittelle di baccalà ed ormai penso che oltre a richiamare le feste natalizie ai miei familiari, porti anche l'associarle a me.
Nate per l'esigenza di rendere più piacevole a chi non lo gradiva tanto, un cibo tipico della tradizione natalizia campana( e non solo), appunto il baccalà (devo dire che da piccola anche a me non piaceva molto, poi i gusti sono cambiati), di questo piatto non ho una vera ricetta, perchè creata a gusto mio e preparata, come si suol dire "ad occhio".
Io la preparo le due vigilie per quello che non dovrebbe essere il pranzo. ;-)
Se si usa baccalà sotto sale, bisogna tenerlo a bagno nell'acqua per tre giorni interi, cambiando ogni giorno l'acqua.
Quindi il giorno fatidico spinare ben bene il baccalà, togliere la pelle e sfilettarlo a mano.
Mettere i pezzetti in uno scolapasta per eliminare l'acqua residua.
Poi preparare la pastella: io ci metto un uovo, pepe, noce moscata, parmigiano o grana grattugiato, assolutamente niente sale, e poi farina e latte (mi regolo per la loro quantità, tenendo presente quella del baccalà e che deve essere una pastella abbastanza densa).
Versarci il baccalà, mescolare bene il tutto e poi friggere a cucchiate in abbondante olio bollente, rigirando almeno due volte per lato, finchè saranno ben asciutte e dorate.
Far assorbire l'olio in eccesso su carta assorbente o mettere a scolare in uno scolapasta.
La prossima volta voglio provare a mettere nell'impasto anche del prezzemolo tritato, sono sicura che ci sta benissimo, come nelle crocchette di merluzzo e nelle polpette di carne.



Buon assaggio..... alla prossima! :-)






Origine foto

0 commenti: