THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

venerdì 31 dicembre 2010

Le frittelle di baccalà


Ci sono cose che, anche se il periodo magari non è dei più belli e lo spirito natalizio rimane un po' sommesso, in un attimo creano l' atmosfera della festa.
La famiglia che si riunisce nella casa addobbata per le feste ed i profumi delle pietanze, preparate ogni anno secondo tradizione familiare.
Tra le ricette che io....."la sora Rosa", preparo sempre per le feste natalizie, oltre agli struffoli già menzionati, ci sono le frittelle di baccalà ed ormai penso che oltre a richiamare le feste natalizie ai miei familiari, porti anche l'associarle a me.
Nate per l'esigenza di rendere più piacevole a chi non lo gradiva tanto, un cibo tipico della tradizione natalizia campana( e non solo), appunto il baccalà (devo dire che da piccola anche a me non piaceva molto, poi i gusti sono cambiati), di questo piatto non ho una vera ricetta, perchè creata a gusto mio e preparata, come si suol dire "ad occhio".
Io la preparo le due vigilie per quello che non dovrebbe essere il pranzo. ;-)
Se si usa baccalà sotto sale, bisogna tenerlo a bagno nell'acqua per tre giorni interi, cambiando ogni giorno l'acqua.
Quindi il giorno fatidico spinare ben bene il baccalà, togliere la pelle e sfilettarlo a mano.
Mettere i pezzetti in uno scolapasta per eliminare l'acqua residua.
Poi preparare la pastella: io ci metto un uovo, pepe, noce moscata, parmigiano o grana grattugiato, assolutamente niente sale, e poi farina e latte (mi regolo per la loro quantità, tenendo presente quella del baccalà e che deve essere una pastella abbastanza densa).
Versarci il baccalà, mescolare bene il tutto e poi friggere a cucchiate in abbondante olio bollente, rigirando almeno due volte per lato, finchè saranno ben asciutte e dorate.
Far assorbire l'olio in eccesso su carta assorbente o mettere a scolare in uno scolapasta.
La prossima volta voglio provare a mettere nell'impasto anche del prezzemolo tritato, sono sicura che ci sta benissimo, come nelle crocchette di merluzzo e nelle polpette di carne.



Buon assaggio..... alla prossima! :-)






Origine foto

sabato 25 dicembre 2010

Gli Struffoli!!!


Questo è il mio dolce natalizio preferito e non manco mai di prepararlo in questo periodo, anche più volte( per Natale, Capodanno, Epifania), se ne ho la possibilità e la volontà.
Per me è anche molto piacevole prepararlo ed inoltre è uso da noi farne regalo a parenti ed amici.
Nel suo aspetto finale richiama molto le decorazioni natalizie.
Infatti sono palline di pasta dolce, ricoperte da uno sciroppo di miele e decorate con confettini, codette colorate e canditi.
Questa è la mia ricetta personale, collaudata ed adattata nel tempo ai miei gusti personali, prendendo spunto da varie ricette.

Ingredienti per la pasta

Farina 500 g, 3 tuorli d'uovo e 3 uova intere (uova misura grande; consiglio di conservare il bianco da usare nel caso la pasta fosse troppo secca), zucchero 100 g, burro 70 g, un pizzico di sale, le bucce grattugiate di un limone e di un' arancia, un cucchiaio di alcool puro.

Procedimento

Impastare bene gli ingredienti, lavorare minino 10 minuti la pasta e poi lasciarla riposare un'ora o anche più in frigo coperta.
Poi col coltello tagliare a pezzettini la pasta fatta a bastoncini.
Per non farli attaccare passarli nella farina, scuotendoli però bene prima di friggerli.
Friggerli in olio di semi abbondante e caldo ( consiglio di usare quello tipo Friol), cambiandolo spesso, perchè tende a crearsi molta schiuma.
L'ideale sarebbe usare quelle pentole con retino all' interno, per immergerli e sollevarli con facilità.
Si può usare la friggitrice, se la quantità non è eccessiva, proprio per il problema della schiuma.
Io li friggo a 170° per 4/5 minuti.
Sono da considerarsi cotti al punto giusto, quando assumono una bella doratura.
Quindi toglierli dall'olio e metterli a scolare in una colapasta.
Intanto prepariamo la copertura.

Ingredienti per la copertura

250 g di miele (millefiori), 200 g di zucchero, 8 cucchiai d'acqua, frutta candita a pezzettini, diavolini, cannellini, confetti argentati, mandorle pelate.

Procedimento

Mettere in una pentola capiente il miele, lo zucchero e l'acqua e lasciare sul fuoco moderato, finchè la schiuma bianca scompaia e restino solo delle grandi bolle trasparenti.
Appena compariranno spegnere, altrimenti si rischia di bruciare tutto..
Attenti a questa cosa, perchè solo allora lo sciroppo sarà pronto e perfetto.
Versare subito gli struffoli, i canditi e le mandorle, mescolando bene il tutto.
Porre su un piatto grande presto e dargli la forma desiderata, prima che lo sciroppo si raffreddi e non sia più malleabile, aiutandosi, se necessario, anche con le mani bagnate.
Poi decorare con i confetti vari e ciliegie candite tagliate a metà, sempre prima che si soldifichi il tutto.


Buone feste a tutti! :-)




Origine foto: http://blog.chatta.it/vienna2/8512864/UNA-BUONA-DOMENICA.aspx

Auguri a tutti!!! :-)