THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

venerdì 14 agosto 2009

Rustico Napoletano
















Non stiamo parlando di un particolare tipo di abitazione, ma di una tipica ricetta napoletana dal gusto dolce e salato.

Qualche tempo fà non amavo mischiare alimenti dolci e salati, ma col tempo ho imparato ad apprezzare anche questi accostamenti particolari; deliziosi, quando messi insieme in maniera sapiente.

Si può cuocerlo come una torta o, come si fa in pasticceria, si possono usare piccoli stampi per farne dei golosi pasticcini. Devo dire che in quest'ultimo modo, si apprezzano ancora di più i sapori.




Foto gentilmente concessa dall'autrice Tinuccia: http://mollicadipane.blogspot.com/




Ecco la ricetta:


RUSTICO NAPOLETANO


INGREDIENTI PER L'IMPASTO

500 kg di farina;
250 g di burro;
200 g di zucchero;
2 o 3 uova (alcuni usano acqua, per un chilo di farina 200g);
una bustina di Vanillina;
una bustina di Pane degli Angeli, sciolta in un po' di latte
(alcuni non mettono il lievito);
un pizzico di sale.


RIPIENO

400 Kg di ricotta(preferibile quella di pecora sarda o romana);
150 g di zucchero(alcuni non lo mettono nel ripieno);
100 g di salame napoletano;
100 g di prosciutto cotto;
50 g di pancetta arrotolata;
200 g di formaggio dolce;
6 uova più 1 tuorlo per spennellare;
un pizzico di sale fino e pepe.

PROCEDIMENTO

Preparare la pasta frolla e metterla per almeno mezz’ora in frigo a riposare. Nel frattempo lavorare la ricotta, tagliare a dadini gli affettati ed il formaggio. Battere le uova, salare, pepare, grattugiare il parmigiano. Unire tutti gli ingredienti. Prendere la pasta dal frigo, stenderla con il matterello e rivestire una teglia imburrata di 30 cm di diametro. Versare il composto livellandolo. Coprire con un altro disco di pasta comprimendo il bordo con le dita. Battere un tuorlo e un cucchiaio di acqua con la forchetta e spennellarlo sul rustico. Infornare per un’ora a 180° (per i pasticcini 20'), finchè l’impasto non si dora.

Si possono riscontrare tra un cuoco e l'altro varianti, come usare strutto al posto del burro nella pasta frolla o aggiungere a questa un cucchiaino di miele o scorza di limone.

Una ricetta alquanto calorica, ma ogni tanto si può fare qualche strappo alla regola. Tutto si può mangiare, ma con misura.

Buon appetito! :-)


(Origine foto: http://girafrittata.wordpress.com/2009/03/10/rustico-napoletano-o-rustico/)

0 commenti: