THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

lunedì 15 marzo 2010

L' Universo

(origine foto: http://sites.google.com/site/lastoffadelluniverso/)



Quando si pensa all'Universo, ci si diventa quasi matti a pensare che esso contiene stelle, pianeti, galassie intere e noi al suo cospetto siamo più che microscopici.....ed inoltre....cos'è che contiene l'Universo?
Domande a cui la nostra mente umana non può rispondere (o chissà...forse almeno per il momento?).
Per rispondere dovrebbe concepire qualcosa che non fa parte delle nozioni consone al nostro "modus pensandi".

L'uomo prestissimo si è interessato all'astronomia.
I primi veri studi iniziarono migliaia di anni fà in Medioriente e raggiunsero il massimo fulgore al tempo degli antichi Greci duemila anni fà.
Allora si credeva che la terra fosse al centro dell'Universo e le stelle ed i pianeti luci misteriose che brillavano nel cielo.
Fu Niccolò Copernico nel XVII secolo, un astronomo polacco, che propose per primo la teoria che la terra fosse semplicemente un pianeta che ruota intorno al sole.
Teoria avvalorata un secolo più tardi da Galileo Galileo, che introdusse l'uso del cannocchiale.
Giovanni Keplero, un matematico tedesco, scoprì invece l'ellitticità dell'orbita dei pianeti e l'inglese Isacco Newton dimostrò che la forza di gravità determina tutti i moti orbitali. Siamo ancora nel XVII secolo.
In seguito si è arrivato alla conclusione che in effetti le stelle sono tanti soli.
Nel XX secolo gli studi dell'americano Edwin Hubble portarono alla scoperta, che la nostra Via Lattea è una sola delle tante galassie, che costituiscono l'universo, il quale è in continua espansione ed ha avuto inizio con una potentissima esplosione miliardi di anni fà.
Grazie ai progressi della fisica nucleare si è poi scoperto come le stelle producano l'energia, che le fa splendere.


(origine foto: http://www.istitutocomprensivodavino.it/sole/L)


L'Universo è tutto ciò che esiste: materia, spazio, tempo.
Come abbiamo già detto, esso si è formato da un'esplosione di inimmaginabile potenza, il Big Bang, 10/20 miliardi di anni fà ed è ancora in espansione.
Esso si estende almeno più di 10 miliardi di anni luce oltre quanto noi possiamo osservare con i più potenti telescopi esistenti.
La maggior parte della materia è aggregata, grazie alla gravità, in enormi raggruppamenti costituiti da stelle, pianeti, gas e polveri, detti galassie.
La galassia di cui facciamo parte noi è la Via Lattea ed il Sole è solo una delle tante stelle che la costituiscono.

(origine foto: http://www.beliceweb.it/alveare/leggi_ext.php?a=articoli/scienza&i=01_index.php)


Viene chiamata così, perchè per la forma appiattita del disco galattico, le stelle più lontane ci appaiono strettamente raggruppate in una banda di aspetto luminoso e lattescente.
Si pensa che la Via Lattea sia una galassia a spirale.
Le numerose galassie esistenti vengono classificate a seconda della loro struttura in ellittiche, irregolari, a spirale ed a spirale barrata.
Le galassie a spirale hanno bracci formati da stelle relativamente giovani, da nubi di gas e polveri, che ruotano intorno ad un centro composto soprattutto da stelle vecchie.

(origine foto: http://www.melitoonline.it/2009/12/24/le-piu-belle-foto-2009-dallo-spazio/?pid=668)


Quelle a spirale barrata hanno bracci, che si dipartono dalle estremità di una barra centrale.

(origine foto: http://www.pd.astro.it/mostra/G2400GLX.HTM)



Le ellittiche, che sono le galassie più grandi, non hanno bracci, sono povere di gas e di polveri e sono costituite soprattutto da stelle vecchie.

(origine foto: http://gallery.giovani.it/profilo/maybeican_573611.html)



Le irregolari non hanno una struttura ordinata.

(origine foto: http://itastronomy.blogspot.com/2008/06/un-superwind-dalla-galassia-sigaro.html)


Le galassie sono riunite in grossi gruppi detti ammassi e la nostra galassia fa parte di un ammasso chiamato Gruppo Locale.


E per adesso concludiamo qui. Se v'interessa l'astronomia questo è stato il primo di una serie di post che la tratteranno.


Ciao....alla prossima! :-)

1 commenti:

Paola ha detto...

Molto interessante questo post... mi ha sempre affascinato il mondo celeste... ma penso si debba essere molto appasionati per studiare l'astronomia...
Però mi sono tolta qualche curiosità... grazie!!!
Ciao Rosa non ti preoccupare in alcuni periodi capita a tutti di essere poco presenti per impegni o altro da dedicare al blog... :-)))
Mi spiace per questo tuo "periodo no" spero solo che tu riesca a superarlo presto... ti abbraccio forte forte lasciandoti una dolce notte... bacioni